Le scelte!

Molto spesso ti trovi a fare scelte dettate da esigenze impellenti e che prendi senza rifletterci il giusto. Perché questo?

Fermati un secondo a riflettere sulla tua ultima scelta.

  • Che cosa ti ha mosso ad andare verso quella direzione?
  • Scelte finanziarie?
  • Scelte legate a parenti o amici?
  • Scelte legate al mondo lavorativo?
  • Scelte dettate dalla società o dal contesto in cui vivi?

Riflettiamo un secondo sulle motivazioni che sono alla base della scelta. Non ti sembra che manchi un fattore molto importante tra quelle elencate?

TE!
Si, proprio te!

Quasi sempre le scelte sono dettate da fattori esterni che non hanno un radicamento nella persona. Si sceglie sulla base delle proprie aspettative, dettati da differenti punti di vista creati in virtù di ciò che ci è stato insegnato e di ciò in cui si crede. Avvengono per paura, per inadeguatezza. Perché ci mostrano le sfide come impossibili.

LE PERSONE NON VOGLIONO SOFFRIRE

Quasi sempre le imposizioni subite o scelte non ben ponderate hanno portato della sofferenza e per questo il meccanismo di autodifesa umano cerca di salvare la persona dal soffrire e cerca di mantenerla in una zona sicura, nella zona di confort, dove si sta bene, senza sforzi e soprattutto dove si è sicuri da qualsiasi fonte apparente di dolore e di fatica. Ma ritornando a te…

Chi sei? Dove stai andando? Perché scegli quello o quell’altro?

Sono le domande che non vorresti mai porti per non andare ad analizzare ciò che ti ha fatto essere quello che sei, che non ti fai per non andare a scavare nelle situazioni seppellite nel profondo di te, che contemporaneamente bloccano lo sviluppo delle tue passioni pienamente, che non ti portano ad essere…

PIENAMENTE FELICE E SODDISFATTO DI TE

Magari vivi una vita apparentemente felice e che ti sembra appagante, rispetto ad un’altra che ti saresti ritrovato a vivere se avessi fatto delle scelte diverse, scelte che avrebbero potuto far scomparire tutto ciò in cui credevi di trovarti bene, tutto ciò che avevi imparato a gestire, tutto ciò che nel complesso non ti rubava tante energie, rispetto alla quantità di energia che sarebbe servita per capovolgere il tuo mondo, solo per andare alla ricerca di qualcosa che avresti voluto ma che non riuscivi ad identificare. Ti voglio fare una domanda:

SEI FELICE E SODDISFATTO?

Se non lo sei sforzati di capire cosa ti renderebbe felice, quali passioni darebbero un senso alla tua vita e cavalca senza paura le scelte coraggiose che ti porterebbero a scoprire quei nuovi scenari in grado di rivelarti la via, che al momento della nascita, è stata creata per te e che ti si para innanzi.

Sarebbe molto utile per tutti se scrivessi commenti o domande di seguito.